ItalianoEnglish    
       
      Home sito web
      Home risorse
       
      ITALIANO
      Area Studio
      Verbi italiani
       
PROFILE     ITALIA
     
Giornali
Radio
Tv
Musei online
Giri virtuali
Dizionari online
Librerie online
Tradizioni
Applicazioni
       
      Scuole in Italia
      Scuole nel mondo
      Scuole amiche nel mondo
      IIC nel mondo
      Ambasciate nel mondo
      Ambasciate in Italia
       
       
 
B1 Modi & tempi Segnala un errore Commenta questo video Aggiungi a preferiti

Video Fonte: La Repubblica
 
 
    Attività consigliata ...
>>> Commenta questo video Commenta questo video
   
  1. Guarda il video
2. Leggi il testo
3. Guarda e leggi / Ascolta e leggi
4. Commenta questo video ... e se vuoi richiedi la correzione gratuita del tuo commento
   
 
    Reinhold Messner
  Come cambiato l'alpinismo
  Video 2'44''
   
 

 
 
     
    Pdf
   
  Apri pdf
>>> Modi e tempi Modi & tempi
     
     
    Audio e testo   2'44''
         
  Livello - B1
>>> Segnala un errore Segnala un errore
  Parole - 338  
   
 
           
       
 

Reinhold Messner

Come è cambiato l’alpinismo

 

L’alpinismo è cambiato specialmente negli ultimi trent’anni, perché è diventato parzialmente sport, pensiamo all’indoor ... vanno nelle palestre a fare roccia sulla plastica! Bellissimo sport, però non ha niente da fare con l’alpinismo e dall’altra parte vediamo che il turismo ha raggiunto la cima dell’Everest, le cime più alte del mondo, vengono preparate da sherpa affinché su una specie di via ferrata, poi, grandi gruppi di clienti, turisti, possono salire. L’alpinismo tradizionale è rimasto un’attività marginale che viene fatto da pochi alpinisti, che sono molto molto bravi, perché si allenano molto meglio di noi, hanno un equipaggiamento migliore di noi e fanno delle cose incredibili, però sono molto pochi. Anche nelle Alpi, il Monte Bianco, il Cervino vengono preparati per gruppi grandi, per masse di turisti e così abbiamo una divisione chiara fra sport, turismo e un pochettino di alpinismo. Il mio alpinismo, devo dirlo apertamente, è fallito, non c’è più ... forse Bonatti è stato l’ultimo alpinista puramente tradizionale, poi la nostra generazione aveva la possibilità di portare questo alpinismo anche sulle cime, sulle vette più alte però oggi questo alpinismo non viene più seguito dai giovani.

 

Anche per me, in realtà, non era più possibile scalare cime inviolate perché la maggior parte delle cime erano scalate. Quando ho iniziato a fare gli 8.000 metri, per esempio, erano tutti scalati. La mia generazione aveva la possibilità di fare le vie difficili, vie nuove, trovare uno stile molto leggero, lo stile alpino, avvicinarsi a dei posti nel mondo ancora totalmente selvaggi dove non c\'era il GPS, il telefonino o altro aiuto in caso di emergenza. Si poteva ancora fare avventure uscendo dalla civilizzazione. Però generalmente penso che noi eravamo molto fortunati, nati dopo la guerra in un periodo molto povero però un periodo con grande speranza. Oggi, un giovane di dieci, quindici, vent\'anni, trova un mondo chiuso, un mondo sovraffollato, un mondo dove è molto difficile non soltanto trovare lavoro, ma anche trovare la possibilità di esprimersi, di fare qualcosa di eccezionale.

   

    Video e sottotitoli
Video grande >>>
   
 

   

    Commenti
>>> Commenta questo video Commenta questo video
 
   
     
 
 
 

© Scuola Saena Iulia Via Monna Agnese, 20 - 53100 Siena - Italia
Tel. +39 0577 44155 / Fax +39 0577 094657
www.saenaiulia.it - info@saenaiulia.it - skype: saenaiulia